Trazione cervicale e lombare


Se siete alla ricerca di un rimedio semplice, efficace ed economico per curare da soli il vostro disturbo cervicale, la trazione cervicale meccanica puó essere ció che fa per voi. Si tratta di un sistema utilizzato da decenni e molto sottovalutato, probabilmente a causa delle modalità di esecuzione, che non la fanno sembrare particolarmente “hi-tech”: vedere qualcuno “imbragato” e trazionato per il collo fa forse più pensare ad una forma di tortura medievale.

Nulla di tutto ció: la trazione cervicale è una terapia sicura, efficace in molti casi e priva di controindicazioni. Per di più, oggi si puó fare comodamente anche a casa. Proseguite con l’articolo per capire come e se può esservi d’aiuto.

Con il passare del tempo, a causa della forza di gravità e di tutte le possibili cause che possono provocare disturbo cervicale, i dischi e le articolazioni tra una vertebra e l’altra vanno inevitabilmente incontro a compressione: questo comporta maggiore sollecitazione quindi maggiore usura delle cartilagini, la quale a sua volta aumenta la rigidità muscolare, in un dolorosissimo circolo vizioso.

A questo punto sarebbe utile capire come fermare questo processo; d’altronde chi non ha mai desiderato, in quei giorni in cui la testa è così pesante, qualche cosa che li “tirasse” ed “allungasse” verso l’alto? Ecco, la trazione cervicale fa semplicemente questo: de-comprime articolazioni e dischi creando una forza in senso opposto a quella che ha creato la compressione.

Per fare ciò, il metodo più comunemente utilizzato è quello di mettere al soggetto una imbragatura al mento ed attaccare un contrappeso tramite una carrucola. Questo contrappeso può variare da 1 fino a 5-6 kg nella maggior parte dei casi.



Per i tempi medi di attesa per le prestazioni si faccia riferimento la tabella riepilogativa >>

Terapie

D'avanguardia Tecnologica