Tecarterapia


La Tecarterapia o diatermia endogena, è una terapia elettromedicale che costituisce un valido aiuto nel trattamento di patologie traumatologiche, infiammatorie, osteoarticolari e dei tessuti molli dell'apparato muscolo-scheletrico. Sviluppatasi nel settore dello sport professionistico per rispondere all’esigenza di rimettere in forma gli atleti in temi rapidi e con risultati ottimali, trova oggi utilizzo in diversi ambiti della medicina: ortopedia, reumatologia, medicina dello sport, terapia del dolore, medicina vascolare, medicina estetica, chirurgia. Inoltre, anche nel campo del benessere e della prevenzione, è utile per impedire l’insorgere di disturbi ed inestetismi o per mantenere la forma.

Nuova frontiera della fisioterapia, la Tecar riattiva e stimola il sistema emo-linfatico, rafforzando gli effetti della terapia manuale.

La tecnica di lavoro di trasferimento energetico capacitivo-resistivo basa la sua attività sul movimento alternato delle cariche elettriche generato dalla loro attrazione e repulsione verso a dall'elettrodo mobile, generando di conseguenza un incremento della temperatura all'interno delle strutture biologiche su cui si vuole intervenire.
Le modalità di lavoro utilizzate sono due: metodo capacitivo, adatto al trattamento dei tessuti molli (muscoli, sistema veno-linfatico...), E metodo resistivo,efficace su tutti i tessuti "resistenti" (ossa, tendini, cartilagini...).

Entrambe le tecniche determinano una potente biostimolazione, aumento dell'ossigenazione dei tessuti, una accelerazione del drenaggio linfatico. Per questi principi la tecarterapia è particolarmente indicata in situazioni flogistiche di natura traumatica e non.



Per i tempi medi di attesa per le prestazioni si faccia riferimento la tabella riepilogativa >>

Terapie

D'avanguardia Tecnologica