Laser - Laser Co2


La laser terapia è un trattamento che consiste in un raggio elettromagnetico che si punta su una zona del corpo per fini terapeutici. Laser significa amplificazione della luce attraverso l’emissione stimolata di fotoni.

Nel laser un mezzo attivo può essere eccitato da una corrente elettrica o da un fascio di luce, e in seguito gli atomi si diseccitano tramite emissione di luce. In determinate condizioni, se il mezzo attivo è posto in una cavità risonante, si può ottenere l’amplificazione dell’emissione di un campo elettromagnetico. Alla fine il raggio laser esce dalla macchina per agire sul paziente. La caratteristica del laser è l’amplificazione dell’energia che arriva ad un alta intensità su una superficie molto piccola. Questa terapia è indicata per tendinite, distorsione, contusione, artrosi, tallonite, infiammazione o flogosi, edema, ematoma, ulcere e piaghe.

L’obiettivo della Laser-Terapia non è quello di “scaldare” bensì di eliminare il dolore o fastidio e di permettere alla cellula di recuperare l’equilibrio perso con traumi o usura dei tessuti.

Non è indicato in caso di disturbi irradiati a diversi distretti corporei come la lombosciatalgia, la cervicobrachialgia, il mal di schiena, la rachialgia diffusa (dolore lungo tutta la colonna vertebrale) o dolore che interessa tutta la zona compresa tra il gluteo e il ginocchio.
In questi casi l’origine del fastidio va ricercata nella protrusione del disco intervertebrale oppure nelle retrazioni/aderenze di tessuti connettivi, quindi la Laser terapia non può risolvere i sintomi perché non elimina la causa. Le controindicazioni sono la gravidanza, le neoplasie maligne e l’epilessia.



Per i tempi medi di attesa per le prestazioni si faccia riferimento la tabella riepilogativa >>

Terapie

D'avanguardia Tecnologica